Fotocronaca di una STORIA lunga 40 anni

1968
1968_CGIL_FI_Sottoscrizione420.jpg
1968_CGIL_FIRENZE421.jpg
1970
1970_GE_GRP.jpg

Genova
Il corteo percorre via XX Settembre, proveniente da Piazza della Vittoria e con destinazione Piazza De Ferrari

1971
1971_Truong_Tung.jpg

14 dicembre 1971 - Visita alla Compagnia Unica del Porto di Genova di una delegazione
del Governo Rivoluzionario Provvisorio (GRP) proveniente dalla
Conferenza di Parigi sul Vietnam.

1972
1972_Foto_Genova_Manif.jpg

GENOVA. MANIFESTAZIONE PRO VIETNAM


In prima fila, al centro, si riconosce la signora CARLA PALTENGHI, attivista del Circolo "LUIGI RUM/COMPAGNIA UNICA" del Porto di Genova.

1972_Foto_CAPANNE_A_VILLA_ ROSSI.jpg
1972_Foto_CIV_Villa_Rossi_1972_III.jpg
1972_Foto_CIV_Villa_Rossi_1972_IV.jpg

Nel 1972, nelle officine della Compagnia Unica del Porto di Genova, furono costruite alcune capanne che davano l'idea di un villaggio vietnamita.
L'ambiente di Villa Rossi si rivelò molto adatto ad ospitare questa iniziativa. Nello spazio attiguo venne realizzata una mostra con fotografie e pannelli, molto ricca e significativa.
Nelle giornate conclusive del Festival Provinciale de l'Unità venne organizzata una raccolta di sangue da donare al popolo vietnamita in lotta. Le donazioni furono molto numerose e i medici dovettero impegnarsi parecchio per accontentare tutti.
Il sangue raccolto in quelle giornate, conservato a temperature idonee, venne trasportato nella notte, dopo la chiusura,  ad un Centro trasfusionale in Emilia Romagna. Lo stesso Centro provvide a trasformare il sangue in emoderivati (plasma ed altro) che furono successivamente inviati in Vietnam.

1972_Foto_CIV_GE_Villa_Rossi_Racc_Sangue_02.jpg
1972_Foto_CIV_GE_Villa_Rossi_Racc_Sangue_01.jpg
1972_Foto_Capanne_Villa_Rossi_72_Racc_Sangue.jpg
1972_Foto_Capanne_Villa_Rossi_72_Villaggio_Vietnamita.jpg
1972 gruppo.jpg

Alcuni lavoratori della Compagnia Unica del Porto di Genova membri del Comitato Genovese Italia-Vietnam
da sinistra: VULTAGGIO, SOSSAI, RASO, PAOLUSSI, BALBI e i fratelli GALLIONE

(l'ultimo a destra soprannominato "BISTECCA")

1972_Villa_Rossi_Capanne_Eddy.jpg
1972_Foto_Capanne_Villa_Rossi_1972.jpg

Nella foto precedente vi erano solo soci della Compagnia Unica del Porto di Genova.

In questa vi sono gli addetti amministrativi MATTEO LUPO e SERGIO BERTORELLO (con la moglie Edvige). L'ultimo a destra è FRANCO BORDO.

1972_Foto_GE_Verdi_Mostra.jpg
1972_Foto_GE_Verdi__.jpg
1972_Foto_CIV_GE_Villa_Rossi_Racc_Sangue_03.jpg
1972_Foto_GE_Verdi_0015.jpg
1972_Foto_GE_Piazza_Verdi.jpg
1972_Foto_GE_Verdi_2.jpg
1972_Foto_GE_Verdi_Manifesti.jpg

Con lo sfondo di Piazza della Vittoria, SOSSAI e BRESSANIN (lavoratori della Compagnia Unica e membri del Comitato Italia-Vietnam) montano un pannello in cui si evidenzia l'enorme impiego di bombe sul territorio indocinese (Viet Nam, Laos e Cambogia). Siamo nel 1972 e la guerra avrà fine nel 1975.

BOLOGNA

INCONTRO CON PADRE THY

1972_Bologna_PadreThy_L0S.jpg

Bologna, riunione preparatoria per quello che poi diventerà il progetto della Nave dell'Amicizia.


Da sinistra: LUCIANO SOSSAI e PIERCARLO CARTAGENOVA Consiglieri della Compagnia Unica.

 

PADRE THY, cattolico, che a Parigi è a capo di una comunità che aiuta gli esuli vietnamiti.  

 

G. DEL RIO, spedizioniere del porto di Genova, rappresentante di un gruppo di spedizionieri  democratici che daranno poi vita alla Cooperativa L'UNIONE DEL PORTO, struttura fondamentale per la riuscita del viaggio della Nave "AUSTRALE" da Genova ad Hai Phong nel Novembre 1973.

 

RUGGERO RASO, consigliere tecnico della Sezione Stefano Canzio della Compagnia Unica, cofondatore con Sossai e Carini del Comitato Genovese per la Pace nel Vietnam.

Proiezione del film:
"SOLDATO D'INVERNO"
alla Sala Chiamata CULMV in Piazzale San Benigno
 

Il film prende spunto dall'inchiesta condotta a Detroit dal Vietnam Veterans Against the War (V.V.A.W.) sui crimini di guerra compiuti dall'imperialismo americano in Indocina. La macchina da presa fissa volti e parole di alcuni fra i centoventicinque GI che hanno voluto portare in quella sede la loro drammatica testimonianza diretta. 

Dai racconti emerge nitidamente l'allucinante quadro del genocidio Vietnamita. Ogni barbarie appare lecita per aumentare «il conto dei corpi» vietcong caduti

ATTIVITÀ DEL CIRCOLO DEL CINEMA A. NEGRO
"SOLDATO D’INVERNO"
Il Vietnam e l'altra America

Proiettato nella Sala Chiamata della CULMV grazie al lavoro del Gruppo Culturale A. Negro il film SOLDATO D'INVERNO, per conto del Comitato Provinciale Genovese per la pace del Vietnam. Film concesso dalla 8° mostra del cinema di Pesaro

«SOLDATO D'INVERNO» è il film documento presentato a cura dei Circolo del Cinema A. Negro per conto del COMITATO PROVINCIALE GENOVESE PER LA PACE DEL VIET-NAM, la sera del 21 settembre u.s. nella sala chiamata della CULMV ad un pubblico numeroso e attento.
Il film prende spunto dall'inchiesta condotta a Detroit dal Vietnam Veterans Against the War (V.V.A.W.) sui crimini di guerra compiuti dall'imperialismo americano in Indocina. La macchina da presa fissa volti e parole di alcuni fra i centoventicinque GI che hanno voluto portare in quella sede la loro drammatica testimonianza diretta.
Dai racconti emerge nitidamente l'allucinante quadro del genocidio Vietnamita. Ogni barbarie appare lecita per aumentare «il conto dei corpi» vietcong caduti: comunisti catturati in battaglia vengono gettati dagli elicotteri, i prigionieri feriti sono uccisi contravvenendo ad ogni norma della convenzioni internazionali.

Nell'inverno del 1776 lo scrittore inglese Thomas Paine, che si era dato anima e corpo alla causa della rivoluzione americana, scriveva: «Sono tempi, questi, che mettono alla prova l'animo degli uomini. Il soldato d'estate e il patriota che combatte alla luce del sole, in questa crisi, abbandoneranno il servizio del proprio paese; ma colui che resiste ora, merita l'amore e il ringraziamento degli uomini e delle donne».

Guardando a se stessi come «soldati d'inverno», la cui battaglia, ora, è in massima parte far conoscere le proprie esperienze perché diventino conoscenza comune dell'America e del mondo, i veterani riuniti per l'inchiesta hanno presentato la loro personale testimonianza riguardo ad atrocità divenute consuetudine, sostenute da una documentazione fotografica che è inclusa in questo film.

Libro Film.jpg

I reduci dal Vietnam sono più di tre milioni, oltre i soldati di carriera e i professionisti; solo alcune decine di migliaia, che però sono andate sempre aumentando, sono quelli che apertamente parlano della loro guerra e si organizzano contro la guerra; tuttavia la ragione per la quale, nonostante il clima di repressione esistente negli Stati Uniti, i reduci vengono lasciati relativamente in pace per questa loro attività, è che, dietro a quelle migliaia che parlano, c'è la solidarietà silenziosa, ma consenziente, e che potrebbe diventare rumorosa di quegli altri che si sforzano di dimenticare e di far dimenticare, ma che probabilmente non lascerebbero colpire impunemente chi ha vissuto quello che anche loro hanno vissuto.

 

Fonte: “Cooperatore Portuale” - Coop Antonio Negro – Settembre/Ottobre 1972

1972_Manifesto_Cavriago.jpg
1972_Manifesto_Cavriago 29.10.72 II°.jpg
1972_Manifesto_Cavriago 29.10.72.jpg
1972_Volantino_Bologna_11_11.jpg
1972_Volantino_Bologna_11_11_Mostra.jpg
1972_Volantino_GE 1972  Appello Comitato Ligure.jpg
1972_Volantino_Cavriago_Coop_1972.jpg
1972_Volantino_Comitato_VN.jpg
1972_Volantino_GE_Manifestaizone_Natale.jpg
1972_Volantino_GE_Appello_Papa_PaoloVI_1972.jpg
1972_Volantino_GE_Manifestazione_Chiamata.jpg
1972_Volantino_Parma_Mostra_OO_SS.jpg
1972VolantinoReggio_E_Mostra.jpg
1972_Volantino_Langhirano.jpg
1973
1973_Ma_Thi_Chu.jpg

Visita alla Compagnia Unica del Porto di Genova di una Delegazione del Governo Rivoluzionario Provvisorio (GRP) guidata dalla Comandante Partigiana M.me Ma Thi Chu

1973_20_luglio.jpg
1973_Milano_Duomo534.jpg
1973_Milano_Duomo535.jpg
1973_Agosti_Conferenza_Roma.jpg

Giovanni Agosti, Console della Compagnia Unica Lavoratori del Porto di Genova durante i lavori della Conferenza "Pace in Vietnam" a Roma.

1973_Cavriago_Pace.jpg
1973_Cavriago_Pace_2.jpg
1973_Australe_Volantino_Manifestazione.jpg
1973_Agosti_Adamoli.jpg

Riccardo Lombardi, Presidente del Comitato Nazionale ITALIA/VIETNAM, parla alla manifestazione di partenza della Nave dell'Amicizia. Alla sua sinistra Antonio Panieri e l'incaricato d'affari Huynh Tieng.

1973_Agosti_Lombardi.jpg
1973_CAP_Pajetta_Cala.jpg

La Conferenza per la partenza della Nave dell'Amicizia, tenutasi a Palazzo San Giorgio.

1973_CAP_Agosti_Sossai.jpg

G. Agosti e L. Sossai. Il Console della Compagnia Unica augura al suo Consigliere di fare un buon viaggio e portare a destinazione un prezioso carico umanitario.

1973_Consorzio_12 (2).jpg

L'Incaricato d'Affari del Viet Nam saluta e ringrazia la platea presente a Palazzo San Giorgio (sede del Consorzio Autonomo del Porto di Genova) per la Cerimonia della partenza della Nave "AUSTRALE" - La Nave dell'Amicizia - carica di aiuti, raccolti in tutta Italia in aiuto alla popolazione vietnamita.

1973_L'ultimo_Saluto_Prima_della_Partenza.jpg
1973VN_Nave_Partenza_Sossai_Carta_rid.jpg

Luciano Sossai risponde con gioia all'incitamento dei suoi compagni di lavoro. Sulla nave Australe, in partenza per il Viet Nam, sono con lui  il Console della Compagnia Unica Lavoratori del Porto di Genova Giovanni Agosti e il Consigliere, collega di Luciano, Pier Carlo Cartagenova.

1973_Nave_Sossai_Agosti_Borneto_Carta.jpg
1973_Australe_Il_Lavoro_2.jpg

Ancora Luciano che saluta i presenti alla cerimonia di partenza. Nella foto si riconoscono il Console della Compagnia Unica Giovanni Agosti, il Vice Console Emanuele Borneto e il Consigliere Pier Carlo Cartagenova.

1973Vera_Boccara_Sossai_Partenza_Nave_1973.jpg

LUCIANO SOSSAI E VERA BOCCARA, SEGRETARIA DEL COMITATO NAZIONALE ITALIA-VIETNAM

1973_Australe_Imbarco_aiuti.jpg
1973_Disegno_Imbarco_Australe.jpg

Il racconto del viaggio della Nave dell'Amicizia di Jean Menanteu
pubblicato  su "La Vie Ouvriere" organo della CGT - n.1555 del 19 giugno 1974

1973_Dazimina_Bologna_1973.jpg
1973_Cartoline_Fontane_Nave_rid.jpg
1974
1974.Australe.Cartolina.Levrero.jpg
1974.Australe.Cartolina.Levrero.retro.jpg

La cartolina commemorativa della partenza della NAVE dell'AMICIZIA.     

Il soggetto stilizzato è opera  dell'artista genovese Gianna Levrero, le firme sono di Luciano Sossai, responsabile del Comitato Genovese ITALIA-VIETNAM e del Comandante d'Armamento della Società Garibaldi Colaianni. I francobolli sono annullati con la data della partenza da GENOVA 17.11.1973 - primo giorno di emissione, e dell'arrivo ad Hai Phong - 14.01.1974.

1974.Australe.Navigazione.jpg
1974.Australe.HaiPhong.Striscione.jpg

Mare grosso durante il viaggio nell'oceano

1974.Australe.SBARCO.NAVE.AMICIZIA.jpg

Alcune foto ricordo dell'arrivo della nave ad Hai Phong, e gli incontri tra l'equipaggio e le autorità locali.

1974.Australe.Haiphong.Equipaggio.Vietnamiti.03.jpg
1974.Australe.Haiphong.Equipaggio.Vietnamiti.03.jpg
1974.Australe.Haiphong.Equipaggio.Vietnamiti.03.jpg
1974.Australe.Haiphong.Equipaggio.Vietnamiti.02.jpg
1974.Australe.Haiphong.Equipaggio.jpg
1974.Australe.Haiphong.Equipaggio.Vietnamiti.jpg

Foto ricordo con la delegazione di parlamentari italiani, arrivati al porto di Hai Phong.

1974.Australe.Haiphong.Delegazione.04.jpg
1974.Australe.Haiphong.Delegazione.03.jpg

Sulle banchine del porto di Hai Phong, Luciano Sossai e il rappresentante dei componenti l'equipaggio della M/n AUSTRALE, salutano i componenti la delegazione di Parlamentari Italiani.   Con loro anche il giornalista dell'Unità Massimo Loche e sua moglie, la dott.ssa Marie Hediard.

1974.Australe.Haiphong.Delegazione.02.jpg
1974.Australe.Haiphong.Delegazione.05.jpg

Nelle foto, oltre a Luciano Sossai, si riconoscono i senatori Tullia CarettoniFranco Calamandrei, gli onorevoli Labor, Gennari e Fracanzani.

1974.Australe.HaiPhong.Bandiera.jpg
1974.Australe.HaiPhong.Banchina.02.jpg
1974.Australe.HaiPhong.Bandiera.2.jpg
1974.Australe.HaiPhong.Banchina.jpg
1974.Australe.HaiPhong.3.jpg
1974.Australe.HaiPhong.Simonetta.jpg
1974.Australe.HaiPhong.Omaggi.jpg
1974.Australe.HaiPhong.Lavoratrici.jpg

Siamo nel 1974, le armi stanno per cedere il passo agli strumenti di pace, gli uomini sono però impegnati al fronte. Questa è una squadra di "lavoratori portuali", una squadra composta di sole donne.

1974.Australe.Hanoi.Giochi.Strada.jpg
1974.Australe.Hanoi.Antenati.jpg
1974.Australe.Hanoi.3.jpg
1974.Australe.Hanoi.2.jpg
1974.Australe.Hanoi.jpg
1974.Australe.Hanoi.Traffico.jpg
1974.Australe.Hanoi.Tet.jpg
1974.Australe.Hanoi.Tet.4.jpg
1974.Australe.Hanoi.Tet.3.jpg

Ci si avvicina al capodanno lunare, il TET

1974.Australe.Hanoi.Tet.2.jpg
1974.Australe.Hanoi.ricordo.USA.jpg

Regalo dei bombardamenti -particolare Ospedale Bach May.

1974.Australe.Hanoi.MUSEO.jpg
1974.Australe.Hanoi.Murale.jpg
1974.Australe.Hanoi.Mercato.Strada.jpg
1974.Australe.Hanoi.Lavori.jpg

Le donne propongono la vendita di prodotti della terra.

Donne e bambini al lavoro per le strade di Hanoi

1974.Australe.HaiPhong.Biciclette.jpg
1974.Australe.Campagna.Mattoni.jpg
1974.Australe.Campagna.Campi.jpg
1974.Australe.Campagna.Bimbi.2.jpg
1974.Australe.Campagna.Bimbo.jpg
1974.Australe.Campagna.Bimbo.2.jpg
1974.Australe.Campagna.Bimbi.jpg
1974.Australe.Hanoi.Tram.jpg
1974.Australe.GENOVA.sede.CULMV.jpg
1974_Sindacati_Vietnamiti.jpg
1974.GENOVA.BALLETTO.jpg

Visita alla Compagnia Unica del Porto di Genova
di una Delegazione dei Sindacati Vietnamiti.

1974.Australe.GENOVA.sede.CULMV.2.jpg

Luciano Sossai consegna al Console Giovanni Agosti, la bandiera consegnatagli dai lavoratori del porto di Hai Phong per ringraziare il colleghi portuali genovesi.

1975
1975_Unità_1_maggio.jpg
1975.immagini.sossai.17.jpg
1975.immagini.sossai.15.jpg
1975.immagini.sossai.16.jpg
1975.immagini.sossai.04.jpg

La guerra sta per finire o è finita da poco. In queste immagini a colori, scattate da Luciano Sossai, la realtà di un Vietnam che dopo una lunga e pesante guerra, dà segni di grande vitalità specie nei bambini, sani e robusti nonostante le privazioni. Chissà cosa sarà stato di loro oggi, quelli qui sopra e i giovani pescatori qua sotto, avrebbero dai 50 anni in su.

1975.immagini.sossai.18.jpg
1975.immagini.sossai.14.jpg
1975.immagini.sossai.13.jpg
1975.immagini.sossai.11.jpg
1975.immagini.sossai.12.jpg
1975.immagini.sossai.10.jpg
1975.immagini.sossai.08.jpg
1975.immagini.sossai.07.jpg
1975.immagini.sossai.09.jpg
1975.immagini.sossai.06.jpg
1975.immagini.sossai.05.jpg
1975.immagini.sossai.02.jpg
1975.immagini.sossai.jpg
1975.immagini.sossai.03.jpg

Il 30 aprile 1975 ebbe fine la Guerra del Vietnam. In questa bella istantanea scattata da Luciano Sossai si identifica il nuovo Vietnam nei panni del bambino, poggiato dalla madre sul bufalo, perché venga trasportato verso un futuro di pace e di prosperità.